Leader anche nelle certificazioni

 
 

È in corso un´esplosiva domanda di qualità, una competizione che fa bene al mercato a condizione di sapersi muovere.


"Dovete imparare le regole del gioco. E poi giocare meglio di chiunque altro."

(Albert Einstein)


Ecco perché oggi Savio è il produttore europeo con il più alto numero di prestigiose certificazioni di qualità.


Nel proprio settore è il primo in Italia ad avere ottenuto la certificazione ISO 9001 nel 1994 e nel 2003 ha ottenuto la certificazione del sistema di gestione ambientale (DIN EN ISO 14001), a conferma del suo costante impegno per l’ambiente.

 
 
Leader anche nelle certificazioni
 

Avere le migliori certificazioni non basta

 
 

Ishikawa Kaoru, padre del moderno concetto di qualità, diceva:

"Analizza i fatti e parla con i dati".


Savio sottopone i propri prodotti leader a severi test presso laboratori ed enti certificatori internazionali: i suoi prodotti sono marcati QM attraverso la certificazione di uno degli enti più prestigiosi d´Europa, l´IFT Rosenheim.


Ma non basta. Savio dispone di un laboratorio interno, con 26 banchi prova all’avanguardia, progettati e realizzati nel rispetto delle normative di riferimento e validati da enti notificati.


Qui i prodotti vengono testati secondo le normative più rigide previste, spesso andando ben oltre i limiti fissati.


Come i maniglioni antipanico Bernini e Cellini, testati fino a 2.000.000 di cicli (invece dei 200.000 richiesti dalla norma).


Sono fatti che generano dati straordinari, successivamente ufficializzati poi da AFNOR (Ente certificatore del marchio NF), che li ha disciplinati come test impostati su più livelli: 500.000/1.000.000/2.000.000

 
 
L'importanza delle certificazioni per la qualità di un prodotto
 

Il denaro non è tutto

 
 

"Gli affari che producono solo soldi sono affari poveri"

(Henry Ford)


L´ampio servizio di consulenza gratuita per la Marcatura CE che Savio fornisce alle officine è la migliore espressione di questo approccio. È articolato su 5 punti.


  • SAVIO concede in cascading i certificati ITT (prove ambientali di laboratorio aria/ acqua/ vento) effettuati con la modalità del "witness testing" da un ente notificato (IRcCos) su varie tipologie di serramenti con l’impiego dei propri accessori.
  • Invia su richiesta delle officine una bozza di FPC, aggiornata ed integrata con informazioni specifiche riguardanti le porte su vie di fuga, per agevolare i clienti nell’iter della certificazione.
  • Invia, al completamento della procedura di cascading, contestualmente all’invio dei certificati ITT, tutta una serie di documenti in fac-simile, personalizzabili, che l’officina conserva o consegna al cliente finale, secondo le regole imposte dalla Marcatura.
  • Fornisce informazioni via mail o telefoniche sulla Marcatura o le varie certificazioni, anche per quanto riguarda i dubbi sulle varie estendibilità dei risultati ITT, equivalenze funzionali e altri aspetti.
  • Inoltre, Savio si appoggia con convenzioni dedicate ad Enti Notificati, per favorire le officine in tutti quei casi dove sia richiesta una verifica ispettiva sul processo produttivo e il rilascio del "Certificato di Conformità" da parte di un Ente esterno.

Da questo rapporto nascono competenze, aggiornamento e crescita per tutto il settore, valori che non si monetizzano con facilità e nemmeno rapidamente ma che costituiscono le fondamenta di uno sviluppo costante e solido nel tempo.


Scarica qui la Guida "Dal CPD al CPR" di IRcCos.

 
 
certificazione ITT FPC CE